Svimez, in 18 anni emigrati oltre 1 milioni di giovani dal Sud- Corriere.it

Complessivamente dal 2002 al 2020 sono emigrati dal Sud un milione di persone, di cui circa il 30% laureati. quanto si legge nell’ultimo rapporto Svimez sul Mezzogiorno. Non solo: la quota di donne Neet – ossia che non lavorano e non studiano – molto elevata nel Mezzogiorno, circa 900mila, con valori intorno al 40% rispetto al 17% della media europea. A conferma della maggiore difficolt di accesso al mercato del lavoro delle giovani donne nel Mezzogiorno, il tasso di occupazione delle 20-34enni laureate da 1 a 3 anni appena il 44% nel Mezzogiorno a fronte di valori superiori al 70% nel Centro-Nord.

Rispetto al secondo trimestre 2019, l’occupazione femminile nel Sud si persino ridotta di circa 120mila unit nel 2021, (-5%, contro -3,3% del Centro-Nord). Ad incidere anche lo sblocco dei primi licenziamenti da fine giugno. Sono stati circa 10.000 gli espulsi dal mercato del lavoro, di cui il 46% concentrato al Centro-Sud. Nelle regioni meridionali si concentra il 15,3% di dipendenti con bassa paga rispetto a 8,4% in quelle centro settentrionali. Il mercato del lavoro al Centro-Sud si caratterizza per un’eccessiva flessibilit, con il ricorso al tempo determinato per quasi 920 mila lavoratori (22,3% al Sud rispetto al 15,1% al Centro-Nord) e al part time…