Su Mps c’è la prima retromarcia di Meloni

Profondo rosso a Piazza Affari per Montepaschi mentre si avvicina l’aumento di capitale da 2,5 miliardi. Tra lunedì e martedì, la banca avrebbe perso oltre il 50 per cento del suo valore se Borsa Italiana non fosse intervenuta  per sospendere il titolo e poi limitarne gli scambi in modo da frenare la speculazione. Tanto è bastato per spingere il partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, a intervenire con un netto cambio di rotta rispetto alla posizione espressa in campagna elettorale.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato? Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE