Stupida Alexa (e non solo). L’intelligenza artificiale è ferma a dieci anni fa

Nei suoi primi mesi di vita, Alexa era piuttosto stupida. Alexa è l’intelligenza artificiale di Amazon in dotazione con gli Amazon Echo, i dispositivi per la casa intelligente prodotti dall’azienda di Jeff Bezos. Alexa ha tutta una serie di fratelli e sorelle. C’è Siri, prodotta da Apple; c’è Assistente Google, che non bisogna manco dire chi lo produce; ci sono Bixby e Cortana, che sono le sorelle un po’ sfigate prodotte da Samsung e Microsoft, e un buon numero di parenti minori. Ma Alexa è probabilmente l’intelligenza artificiale domestica più famosa e diffusa. Gli Amazon Echo sono venduti in Italia da parecchi anni e per questo ormai sono piazzati in moltissime case, comprati come regali di compleanno o di Natale, oppure acquistati da persone curiose che vogliono sapere com’è la vita con un assistente digitale. Con le offerte speciali, che sono piuttosto frequenti, su Amazon ci si porta via un Echo modello base a una ventina di euro, che è un prezzo eccezionalmente basso da pagare per avere a casa un assistente virtuale che risponde a voce alle domande che gli si pongono.

Abbonati per continuare a leggere

Sei già abbonato?