Stragi Capaci e via D’Amelio, via libera Csm a desecretazione nuovi atti

Via libera del Consiglio superiore della magistratura, in occasione dei 30 anni della stragi di Capaci e Via d’Amelio, alla desecretazione di nuovi atti relativi ai verbali delle audizioni dei magistrati della procura di Palermo e del procuratore generale e dell’avvocato generale disposte nei giorni tra il 28 e il 31 luglio 1992


dal ‘Gruppo di lavoro per gli interventi del Csm relativi alle zone più colpite dalla criminalità organizzata’. Il plenum ha infatti approvato a maggioranza una delibera del comitato di presidenza che dispone la desecretazione e la pubblicazione sul portale web di questi atti.

La delibera si aggiunge alla disposizione con cui in occasione dei 25 anni delle stragi erano già stati desecretati “tutti gli atti relativi ai fascicoli personali di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, con esclusione di quelli intervenuti successivamente alle stragi”.

“Oggi, in continuità di quanto già stabilito, il Comitato ritiene opportuno disporsi la desecretazione anche delle audizioni svolte nel giorno 31 luglio 1992, e la pubblicazione di tutti i verbali – ha spiegato in plenum il vicepresidente del Csm, David Ermini – considerando che la pubblicazione di tali atti sia utile e opportuna per completare il quadro…