Strage di Erba, pronta la revisione del processo per Rosa e Olindo

Strage di Erba, pronta la revisione per Rosa e Olindo. Nessuno ha dimenticato uno dei più efferati fatti di cronaca degli ultimi anni. L’11 dicembre 2006 quattro persone furono uccise nel comune in provincia di Como. Per quella strage Olindo Romano e Rosa Bazzi furono condannati all’ergastolo. Condanna confermata sia in appello che dalla Cassazione. Ma proprio nell’ultimo grado di giudizio i giudici scrissero che sul caso c’erano dubbi e ‘aporie’, cioè domande senza risposta.

Nella strage morirono Raffaella Castagna, suo figlio Youssef Marzouk, sua mamma Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini. Ebbene adesso gli avvocati difensori di Rosa e Olindo, gli avvocati Fabio Schembri, Luisa Bordeaux e Nico D’Ascola affermano che è pronta la richiesta di revisione del processo. “Fondamentali – affermano – sono le scoperte fatte dal settimanale Oggi nel corso del tempo”. Sono numerose, infatti, le novità che fanno pensare che le cose non andarono come stabilito nel corso dei processi.

Leggi anche: “Adesso cambia tutto”. Rosa e Olindo, succede a 15 anni dalla strage di Erba: “Lo ha detto Azouz Marzouk”

Strage di Erba, la confessione poi il dietrofront e le nuove scoperte

Tanto per cominciare il settimanale scoprì che dalle carte del processo…