Strage delle Fontanelle, cos’è?/ La scia di sangue che macchiò il quartiere Sanità a Napoli

La Strage delle Fontanelle è al centro della puntata di questa sera del programma tv Un Giorno in Pretura, in onda su Rai3. Si tratta di un evento che ha macchiato di crudeltà e sangue le strade di Napoli, in particolare dello storico quartiere Sanità che allora era conteso tra il clan Genidoni-Esposito, detto Barbudos, e il clan nemico Vastarella. La strage avvenne la sera del 22 aprile 2016 e portò la firma del boss Antonio Genidoni, che è stato riconosciuto colpevole di aver organizzato il raid nella sala da biliardo in via delle Fontanelle.

I killer dei Barbudos colpirono nel mucchio, sparando numerosi proiettili contro la folla che si era riunita all’esterno del circolo ricreativo “Madonna dell’Arco”, frequentato spesso dagli affiliati del clan Vastarella. I colpi infine raggiunsero e uccisero Giuseppe Vastarella e Salvatore Vigna. Scopo della strage delle Fontanelle era riconquistare il quartiere Sanità e l’illecito presente nello storico rione, ma anche vendicare l’assassinio di Pietro e Ciro Esposito, padre e figlio, consumatosi nel 2015.

Strage delle Fontanelle,…