“Stop all’obbligo di indicare l’origine dell’ingrediente”

Da aprile 2020 sparirà l’ obbligo di indicare l’origine dell’ingrediente principale in molti prodotti come pasta, riso, latte e non solo.

Da aprile 2020 cambieranno le regole sull’etichettatura alimentare, infatti sparirà l’obbligo d’indicare l’origine della materia prima principale.

Questo aiuta i consumatori a capire cosa stanno acquistando e si ha in moltissimi prodotti grazie ai decreti Origine che hanno dato una miglior attuazione al Reg.UE 1169/2011, direttamente applicabile.

A risentire della sparizione di quest’obbligo saranno alimenti come pasta, riso, latte e passata di pomodoro: ma l’elenco è sicuramente più lungo.

Lo scenario futuro

Non siamo ancora certi di cosa potrebbe accadere in Italia, dato il doppio livello di formazione che entra in gioco. I regolamenti UE infatti al contrario delle direttive, sono direttamente applicabili ed i decreti Origine, hanno solo voluto adattare meglio questi obblighi alla nostra…