«Stavo per farla finita, mi ha salvato la mia gattina»- Corriere.it

di Simona Marchetti

Ospite di Silvia Toffanin a «Verissimo», la cantante ha raccontato del periodo difficile che ha vissuto dopo la morte della madre, quando era talmente provata fisicamente ed emotivamente di aver pensato di suicidarsi per non soffrire più

La sera in cui l’adorata mamma Gemma è venuta a mancare per colpa del tumore, Ivana Spagna è andata a cantare come aveva sempre fatto in tutti i mesi della malattia, «perché non potevo far perdere il lavoro a tecnici, musicisti, addetti ai lavori per il mio dolore. Non ho mai perso una serata, sono arrivata alla fine che ero l’ombra di me stessa. Andavo avanti con le pastiglie per dormire», ha raccontato la cantante in una lunga intervista a «Verissimo».

Ed è stato proprio alla fine di questo periodo così stressante (per non far capire alla madre la gravità delle sue condizioni alternava le notti in ospedale alle tappe della tournée) che l’artista ha pensato a farla finita. «Al termine del tour ero distrutta nel fisico, nella mente e nell’anima – ha ammesso Spagna, alla domanda di Silvia Toffanin – . L’ultimo giorno, quando sono arrivata a casa, ho detto “bene, fino adesso ho pensato agli altri, ora penso a me”. Ed è stato lì che ho avuto il brutto pensiero di farla finita e lo stavo…