Spunti dai giornali non italiani per un un’agenda anti catastrofista

Sono tempi molto difficili, lo sappiamo, e in una stagione complicata come quella che stiamo vivendo, dominata da recessione imminente, inflazione alle stelle, costi delle materie prime da brividi, essere ottimisti sul futuro non è un esercizio semplice e assecondare l’agenda del pessimismo può apparire come l’unica soluzione giusta per provare a incarnare il giusto spirito del tempo. Eppure, mentre ogni giorno la timeline delle notizie offerte dai giornali italiani alimenta con gusto estremo il nostro scontento quotidiano, miscelando alle previsioni catastrofiche sull’economia il bollettino delle sventure offerte dalle nostre cronache locali, giusto per tenere in allenamento il nostro cattivo umore, in giro per il mondo, ogni giorno, i segnali che vanno in una direzione opposta esistono e senza volerci permettere di interferire eccessivamente con il catastrofistico spirito del tempo abbiamo messo da parte alcune piccole notizie ritagliate qua e là dopo aver acquistato un numero spropositato di quotidiani internazionali, quotidiani asiatici, quotidiani mediorientali, quotidiani americani, quotidiani canadesi, quotidiani europei, in una enorme edicola di un famoso aeroporto mediorientale.