Sposarsi nel metaverso (e al castello di Harry Potter). La prima volta dell’India- Corriere.it

di Alessandra Muglia

Alla cerimonia virtuale anche l’avatar del padre morto della sposa

C’ la voglia di bypassare la pandemia e non rinunciare alla grande festa dei grossi grassi matrimoni indiani. C’ il desiderio di essere dei pionieri. E infine la vera magia: avere tra gli oltre duemila invitati anche il padre della sposa, morto pochi mesi fa. Sogni destinati ad avverarsi per la prima coppia indiana che ha deciso di convolare nel metaverso, un ambiente virtuale 3D dove i partecipanti possono interagire tra loro utilizzando avatar personalizzati e animati, come in un videogioco.

Lo sposo, di 24 anni, un ricercatore associato dell’Indian Institute of Technology di Madras, appassionato di blockchain e criptovalute. La sposa, pi giovane di un anno, una sviluppatrice di software, sempre nel Tamil Nadu, punta sud del Subcontinente. Dinesh SP e la sua fidanzata Janagaandini Ramaswamy si diranno s online il 6 febbraio in un’ambientazione a tema Harry Potter. Sono due potteriani sfegatati: oltre a condividere il pallino della tecnologia, sono cresciuti entrambi a pane e Rowling. Cos gli invitati-avatar si muoveranno intorno al castello di Hogwarts come apprendisti maghetti. Senza alcun rigido dress code: potranno scegliere se ricorrere ad abiti indiani o…