Spinta di Labriola sul piano Tim Rete, uno scoglio da 15 miliardi- Corriere.it

Lungo consiglio per Tim, il primo dopo la pausa estiva, per un aggiornamento dei tanti dossier aperti, a partire da quello sulla rete unica. Il ceo Pietro Labriola ha illustrato ai consiglieri lo stato dell’arte del piano strategico che prevede la separazione della rete dalle attivit commerciali, in attesa che la Cassa depositi e prestiti sblocchi la proposta per acquistare l’infrastruttura del gruppo telefonico. La Cassa avrebbe convocato un board la prossima settimana in cui potrebbe deliberare sull’offerta. E’ molto probabile ma non ancora scontato, visto che l’operazione sulla rete unica nata con un forte imprimatur politico e il prossimo governo vuole avere visibilit sulle mosse della Cassa. La proposta tuttavia non sar vincolante e dunque potr subire modifiche nel corso dei negoziati. Ma, a quanto spiegano fonti vicine al dossier, i tempi non sono pi dilazionabili.

L’incognita principale rimane legata alla posizione di Vivendi, primo azionista di Tim, che vuole salvaguardare il valore dell’infrastruttura e non intende accettare un’offerta troppo distante dalle indicazioni date al consiglio. Si parla di 15-18 miliardi che la Cassa sarebbe disponibile a offrire contro i 31 indicati dai soci francesi al board. Ieri si parlato a lungo del dossier e…