Spazio, realizzata la mappa più accurata di Io, l’infernale luna di Giove

Realizzata la mappa più accurata di Io, l’infernale luna di Giove carica di vulcani. Grazie ai dati raccolti dallo stumento Jiram a bordo della missione Nasa Juno, un team di ricerca guidato dall’Istituto Nazionale di Astrofisica italiano ha identificato 242 ‘hot spot’, ovvero zone calde che indicano la presenza di vulcani, di cui 23 non osservati precedentemente sul satellite più interno di Giove. L’Inaf e l’Agenzia Spaziale Italiana sottolineano che i dati indicano una maggiore concentrazione di punti vulcanici caldi nelle regioni polari rispetto alle latitudini intermedie. Si tratta secondo gli scienziati della “mappatura migliore mai ottenuta da remoto”.

L’infernale luna Io – la più interna fra quelle regolari del sistema gioviano – è il corpo vulcanicamente più attivo dell’intero Sistema solare ed un recente articolo pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters (Grl) fa così nuova luce sulle proprietà vulcaniche di questo satellite naturale. In particolare Asi e Inaf riferiscono che le nuove informazioni arrivano grazie ai nuovi dati raccolti da Jiram-Jovian InfraRed Auroral Mapper, uno degli otto strumenti a bordo della sonda Nasa Juno. La scoperta parla molto italiano visto che lo strumento è stato finanziato…