SOS Nord. A Salvini serve la Padania

SOS Nord. A Salvini serve la Padania. Il progetto nazionale di Matteo Salvini, si è rivelato poco solido. Oggi a Pontida, il leader leghista cerca di convincere il Nord a dargli nuovamente fiducia.

Il padanismo

Nonostante il mio forte scetticismo, anche solo sull’esistenza della Padania, ammetto che la Lega di un tempo, ne aveva fatto un cavallo di battaglia per molti aspetti vincente. C’era una forza trainante, in quel partito creato da Umberto Bossi.

Pontida era il tradizionale incontro annuale leghista, dove il nord si riuniva attorno alla formazione politica che aveva l’ambizione di rappresentare le aspirazioni della parte produttiva del paese. Ma la Lega di Salvini, è un’altra cosa.

Ambizioni nazionali

Il percorso politico di Matteo Salvini, aveva portato la Lega dall’indipendentismo, ad un sovranismo nazionale. E le elezioni europee sembravano aver consacrato Salvini come un leader nazionale solido. Anzi per l’esattezza alle europee del 2019, Matteo Salvini aveva guadagnato il podio di partito più forte d’Italia.Da Nord al Sud la Lega guadagnava primati ovunque.

Il progetto Nazionale del capitano leghista sembrava inarrestabile. Il centro-destra sembrava avere un leader assoluto.

In una prospettiva del genere, con la necessità di radicare…