Sorrentino torna alla regia televisiva di pièce teatrali: ecco «Sei pezzi facili»

Mezzogiorno, 18 novembre 2022 – 16:39

Da domani sabato su Rai 3 dirige opere dell’autore di «Boris» scomparso a 47 anni. Si parte con Valerio Mastandrea nel «Migliore», tra cinismo e successo

di Natascia Festa



L’ultima regia televisiva di opere teatrali, Paolo Sorrentino l’aveva fatta per la Rai al San Ferdinando, dirigendo Toni e Peppe Servillo in Le voci di dentro. Ancora prima c’era stata la direzione di Sabato domenica e lunedì, sempre di Eduardo e sempre con Toni Servillo girato al Mercadante di Napoli.
Il premio Oscar è tornato alla regia teatrale per omaggiare Mattia Torre, autore televisivo — di Boris per dirne una — e drammaturgo, prematuramente scomparso tre anni fa quando ne aveva solo 47. Risultato un sestetto di pièce che andranno in onda su Rai Tre a partire da domani, alle 22, per sei sabati consecutivi.

Da Boris a «Sei pezzi facili»

Sorrentino è sempre stato un estimatore di Torre come testimonia la sua partecipazione-incursione in una puntata di Boris in cui recitava se stesso, reduce dal successo de Il divo (recuperatela su Youtube, continua a essere esilarante). Questa stima per la cifra ironica e allo stesso tempo analitica e profonda di Torre, Sorrentino l’ha…