“Sono stati con noi un anno, esperienza bellissima”

Al Bano saluta i profughi ucraini ospitati, dopo un anno: le sue parole

Un anno fa Al Bano aveva raccontato di aver ospitato una famiglia di profughi ucraini, colpito dalla tragedia della guerra. Il cantante ha dato asilo nella sua villa a Cellino San Marco, a una mamma con un bambino di sette anni e due ragazzi di diciotto e sedici anni.

In occasione di un’intervista al settimanale Diva e Donna,  Al Bano ha dichiarato che i rifugiati ucraini sono andati via: “Sono stati con noi un anno. La mamma con il figlio sono tornati a casa loro, a Simu. Un ragazzo è stato adottato da una famiglia americana e l’altro ha trovato una nuova casa in un centro per giovani. Ma sono rimasti in contatto con i miei figli, sono diventati amici“. L’artista pugliese si rivolge ancora una volta contro Putin: “Umanamente è stata un’esperienza bellissima. Quando nel mondo ti accettano ovunque con tanto amore come fai a tirarti indietro quando il mondo ti chiede aiuto? Putin lo ammiravo, ma quello che ha fatto è inaccettabile. Quando mandi i carri armati contro la povera gente commetti l’errore più grande”.