«Sono stata vittima di bullismo a scuola per il mio aspetto»- Corriere.it

di Simona Marchetti

Ospite al «The Drew Barrymore Show», la 26enne attrice ha raccontato di aver abbandonato la scuola a 14 anni e di essersi trasferita da Londra a New York per via delle angherie che subiva dai compagni e perché voleva recitare

Per i primi sei anni della sua vita ha vissuto in Argentina, dove la sua famiglia – da lei stessa definita «zingara e nomade» – si era trasferita da Miami, poi c’è stato un nuovo trasloco, questa volta a Londra e per Anya Taylor-Joy è iniziato l’incubo. Non parlando infatti una parola d’inglese (si è rifiutata di impararlo per circa due anni, convinta che questo avrebbe spinto i genitori a far ritorno in Argentina), si sentiva un pesce fuor d’acqua. «Non mi sentivo adatta in alcun posto – ha raccontato la 26enne attrice al “The Drew Barrymore Show” – perché ero troppo inglese per essere argentina, troppo argentina per essere inglese e troppo americana per essere qualsiasi cosa. I bambini non mi capivano in alcun modo. Mi chiudevo negli armadietti e ho trascorso molto tempo a scuola a piangere nei bagni».

Episodi sempre più frequenti

Gli episodi di bullismo sono diventati sempre più frequenti e crudeli, tanto da spingerla a lasciare Londra per New York all’età di 14 anni e a mollare poi la scuola…