soffrono anche i paesi asiatici

 

Le economie emergenti del sud e del sud-est asiatico stanno tornando in questi giorni al mercato del gas naturale liquefatto (LNG), nonostante gli alti prezzi imposti dal mercato, creando ulteriore domanda a livello globale in un contesto di crisi dell’offerta che ha visto i prezzi del gas europeo raggiungere livelli record nelle ultime settimane .

Bangladesh, Pakistan e India sono tornati ad acquistare carichi di LNG, metano liquido, ai prezzi spot,  nonostante questi siano elevatissimi giovedì a Bloomberg. Quei paesi, e altri nell’Asia meridionale, sono costretti ad acquistare LNG costoso per evitare blackout e mantenere le industrie operative.

Il Pakistan, ad esempio, sta attraversando una carenza di gas naturale e le sue esportazioni tessili vitali sono crollate del 20%, o di 250 milioni di dollari a dicembre, perché le fabbriche sono state costrette a chiudere per due settimane a causa della carenza di gas. In questo momento l’unico paese dell’area che sembra ben dotato di Gas Naturale è proprio la Cina, che, casualmente, riceve direttamente dalla Russia. Chissà se è il gas che non arriva in Germania…

L’Europa ha causato un boom dei prezzi che ha messo fuori gioco i paesi in via di…