Smart working promosso dagli italiani. A chi piace di più, uomini o donne? Tutti i numeri

Chi fa smart working in Italia

Quasi un lavoratore italiano su 3 fa smart working, il 60,8% di questi almeno per tre giorni a settimana e più della metà è soddisfatto dell’esperienza. I dati arrivano dallo studio «Il lavoro da remoto: le modalità attuative, gli strumenti e il punto di vista dei lavoratori» appena pubblicato dall’Inapp e riferito al periodo tra marzo e luglio del 2021. Periodo in cui si contavano 7,2 milioni lavoratori impegnati a distanza almeno un giorno a settimana con la maggioranza (il 54,7%) che giudica positivamente questa nuova modalità di lavoro. Ma vediamo chi apprezza di più il lavoro da casa e perché senza dimenticare le criticità.