Silvo ci proverà

Ormai Silvio Berlusconi deve provarci per forza. Non solo ed esclusivamente per un fatto anagrafico.

Certo è vero gli anni sono un fattore determinante, visto che, se il prossimo presidente arrivasse a scadenza naturale, Berlusconi si troverebbe in grossa difficoltà a riprovarci a 92 anni. Ma se la giocherà anche e soprattutto perché c’è una grave difficoltà nel fronte avversario.

Perché in effetti il partito democratico ed i cinque stelle si trovano in una situazione di caos totale. Pensiamo anche solo ai gravi problemi interni di Enrico Letta conteso tra la responsabilità di Bonaccini ed il comportamento da spregiudicato caudillo di De Luca.

Mentre una battuta al vetriolo dice che chi vuol trattare con il Movimento Cinque Stelle deve fare precedentemente una chiamata di cortesia a Conte. Ed una successiva a Di Maio per capire come vada davvero la situazione.

Di solito chi entra in conclave sicuro del papato ne esce cardinal come vi è entrato

La situazione non è molto negativa per Berlusconi, che in questo momento, costringendo il centrodestra a compattarsi sul nome del padre fondatore, si trova ad avere le carte migliori in mano. Salvo qualche brutto scherzo dei franchi tiratori. Certo possono essercene molti, ma probabilmente è un problema tanto suo…