sicuro pioniere , ma la parità a Hollywood tra bianchi e neri fu a lungo illusione- Corriere.it

di

L’attore fu anche accusato di fare il gioco dei bianchi, perch i suoi personaggi cercavano sempre di rispondere con la calma e la ragionevolezza a chi voleva negare diritti e dignit alle persone nere

stato il primo afro-americano a vincere l’Oscar come miglior attore protagonista e nel 1967 fu anche l’attore pi popolare in assoluto del cinema americano (oltre che il pi pagato). Eppure proprio quel riconoscimento, che per quasi quarant’anni fu l’unico a un protagonista di colore (Luis Gosset jr nel 1983 fu premiato per Ufficiale e gentiluomo come non protagonista, mentre solo nel 2002 Denzel Washington vinse il massimo riconoscimento, per Training Day) la dice lunga sull’atteggiamento che l’establishment cinematografico aveva verso gli attori di colore e di conseguenza verso lo stesso Poitier, premiato per un ruolo da buono in una commedia dai toni dolci e concilianti ( un vagabondo che in I gigli del campo aiuta alcune monache tedesche ad aprire una cappella in Arizona) e non per i ruoli pi controversi – ma ben pi interessanti – che pure interpret.

Cos, per una specie di perverso scherzo del destino, lui che aveva gridato al padre di togliersi dal suo groppone in
Indovina chi viene a cena
, si ritrovato per tanta parte della sua carriera a…