Siccità? Piogge mai viste nell’arida e caldissima Death Valley

 

A causa delle piogge catastrofiche e delle inondazioni record di venerdì (5 agosto), il Parco Nazionale della Death Valley è stato costretto a chiudere completamente, intrappolando all’interno circa 1.000 persone (500 visitatori e 500 membri del personale). Un caso incredibile, apparentemente, nel luogo più caldo e più arido del mondo.

Il parco ha registrato “quantità di pioggia senza precedenti”, pari a 1,46 pollici, 37 mm, che hanno causato allagamenti consistenti che hanno travolto le auto, lasciando almeno 60 veicoli sepolti da fango e detriti.

Questa quantità di pioggia rappresenta quasi il 75% delle precipitazioni totali di un anno per l’area, che vede una media di 2 pollici di precipitazioni all’anno.

“Interi alberi e massi sono stati spazzati via”, ha detto John Sirlin, un fotografo.

Sirlin ha condiviso video e immagini sui social…