«Siamo noi il centro. E con più voti potremo bilanciare la coalizione»- Corriere.it

di Paola Di Caro

Il coordinatore di Forza Italia: l’autoproclamato terzo polo serve a fare da sponda al Pd. Ora il Ppe anche sul nostro simbolo, il nostro rivale la sinistra

C’ un solo voto utile che si pu dare ai moderati, ed quello a Forza Italia. Antonio Tajani, coordinatore e vice presidente azzurro, non vuole che la campagna elettorale diventi uno scontro tra le aree moderate e respinge seccamente il prevedibile attacco che arriver al suo partito dal terzo polo, che sia unito o no: Noi non abbiamo bisogno di dimostrare chi siamo. Siamo in campo dal ‘94, ci hanno dato per morti tante volte, abbiamo anche subito scissioni, tutte finite male per chi se ne andato. E siamo ancora qui, con i sondaggi che ci danno in crescita. Non temiamo nessuno.

chiaro per che un terzo polo che veda uniti Renzi e Calenda mira a sottrarre voti soprattutto all’area moderata della vostra coalizione. Non temete un’erosione dei vostri consensi?

No, perch non credo che i cittadini scelgano un fronte perdente quando ci sono da risolvere problemi cruciali per l’Italia e per rilanciare l’economia del Paese. Ed giusto scegliere di dare forza al centro, ma a un centro che — come quello che rappresentiamo noi — non cambia idea ogni cinque minuti, sta sempre dalla stessa…