si parte con il Bahrain, Monza il 3 settembre- Corriere.it

di Gregorio Spigno

Si tratta del calendario più lungo della storia, con ben 24 Gran Premi. Due appuntamenti in Italia, a Imola il 21 maggio e a Monza. Novità Las Vegas, torna il Qatar

Approvato dal consiglio mondiale FIA: il calendario del campionato del mondo di Formula 1 è ufficiale. E le novità sono tante. Innanzitutto, aumenta il numero di Gran Premi, che sale a quota 24: l’ultima novità riguarda Las Vegas, dove si correrà il 18 novembre in notturna. Torna il Gp del Qatar (8 ottobre) e ci sono diverse novità in termini di collocazione tra le tappe confermate. Si comincerà in Bahrain, il 5 marzo, poi Arabia Saudita e Australia, inframmezzati da una settimana di pausa per ogni Gp. A Imola si corre il 21 maggio, a giugno nuovamente due soli Gp (Barcellona e Montreal). Si raddoppia, invece, a luglio: Austria, Gran Bretagna, Ungheria e Belgio. Pausa estiva e in agosto solo una gara, a casa di Max Verstappen a Zandvoort. Poi subito casa—Ferrari, a Monza il 3 settembre, in anticipo di una settimana rispetto al solito. Si chiude ad Abu Dhabi il 26 novembre.

Evitata, dopo le polemiche delle ultime stagioni, la concomitanza con la 24 Ore di Le Mans. «La presenza di 24 gare nel calendario del Campionato mondiale di Formula 1 2023 è un’ulteriore prova della