Si muove il sottomarino Belgorod: fotografato dai satelliti nel Mare di Barents

Continua le sue prove di navigazione, mostrandosi in emersione nelle acque alle porte dell’Artico. Belgorod, il più grande e potente sottomarino nucleare russo, nei giorni scorsi è stato fotografato dai satelliti commerciali nel Mare di Barents. Le immagini – diffuse dall’analista H.I. Sutton sul sito Naval News – sono state scattate il 22 e il 27 settembre: il battello lungo 184 metri si trova non lontano dalla sua base, nel porto di Severodvinsk.

Domenica scorsa Repubblica ha dato notizia di una segnalazione trasmessa ai comandi navali della Nato: un report dell’intelligence secondo il quale Belgorod sarebbe stato prossimo a sperimentare il super-siluro Poseidon, spesso chiamato “l’arma dell’Apocalisse”. Si tratta di una categoria nuova di ordigno, che trasporta una testata nucleare e può colpire a grandissime distanze: si parla di un raggio di azione pari a 10 mila chilometri, con una velocità di circa cento chilometri orari. L’esplosione in mare sarebbe in grado di provocare un’ondata di acqua contaminata simile a uno tsunami e spazzare via una metropoli come New York. Il super-siluro inoltre non potrebbe venire scoperto dalla rete di satelliti statunitensi, dotati di…