Shaboo, cos’è droga dell’euforia/ Metanfetamina: reazioni ed effetti collaterali

La shaboo è nota anche come droga dell’euforia, il cui utilizzo si è diffuso a macchia d’olio in tutta Italia negli ultimi anni. Si tratta di un ritrovato della famiglia delle metanfetamine, capace di generare euforia immediata, a tal punto che, nelle 14-16 ore che seguono l’assunzione, non si provano sonno e fatica, tanto che – a livello medico – è stato rilevato un effetto stimolante superiore di 8-10 volte a quello dato dalla cocaina.

Peraltro, la shaboo, creata per la prima volta alla fine del XIX secolo in alcuni laboratori giapponesi e poi diffusasi in Thailandia e nelle Filippine, genera una serie di effetti collaterali sull’individuo che la assume che vanno oltre il “semplice” rilascio immediato di dopamina nel cervello. Il novero è decisamente nutrito: tensione, irascibilità, ansia, sbalzi di umore, scatti di violenza, carie, perdita di peso, deterioramento mentale, pustole e bubboni diffusi sulla superficie intera del corpo, caduta dei denti, comportamento distruttivo, tachicardia e aumento della pressione arteriosa, con possibilità di ictus.

SHABOO, LA DROGA…