“Sentivo che sarebbe morto presto”

Antonia Salzano, madre del Beato Carlo Acutis, è intervenuta ai microfoni di “Finalmente Domenica”, trasmissione di TV 2000 condotta da Lucia Ascione. La donna ha ricordato il figlio, prematuramente scomparso: “Ha sempre avuto uno sguardo verso l’eternità, sin da piccolino – ha dichiarato –. Lui metteva al primo posto Gesù e poi tutta la sua vita ha ruotato attorno a questo perno. La generosità, l’obbedienza, il rispetto per tutti, la socialità, il sorriso, il carattere pacifico che aveva sono un qualcosa di inspiegabile: evidentemente, il Signore in lui agiva profondamente, tanto che a 7 anni scrisse ‘Essere sempre unito a Gesù è il mio programma di vita’”.

La stessa madre ha rivelato di avere iniziato il suo percorso di conversione grazie al figlio Carlo Acutis:Prima non ero atea, ma non ero molto praticante. Sono cresciuta lontano dalla fede, ho appreso solo qualche nozione a scuola. Poi, piano piano si è palesata la vita di Cristo in Carlo, che voleva andare a messa tutti i giorni, stare sempre davanti al tabernacolo, partecipare alla recita del Rosario” e, così, anche Antonia Salzano si è avvicinata a Gesù.