Selvaggia Lucarelli:”Mia madre morta di Covid, cercava ossigeno”/ “Enrico Montesano? Fatto imperdonabile”

Selvaggia Lucarelli e la morte della madre: “Non mi si dica cosa provare”

Selvaggia Lucarelli ha perso la madre Nadia malata da tempo di Alzheimer e morta di Covid-19 sabato. In una lunga intervista al Corriere della Sera, la giornalista mette a nudo le sue emozioni e il dolore per questo terribile lutto.

Due anni fa, quando abbiamo perso la sua anima. Era rimasto il corpo, qualche sorriso, qualche sguardo in cui ci sembrava di scorgere un ricordo, un bagliore. Il vero addio è stato quando l’ho guardata negli occhi e ho capito che non mi riconosceva più. Ed è stato più doloroso dell’addio al corpo di ieri” esordisce Selvaggia Lucarelli. La giornalista continua: “Io non ho scritto cosa provo, ho scritto che è morta. E non accetto che mi si dica cosa dovrei provare. Questo è un altro aspetto grave: si dà per scontato che la morte di un genitore debba voler dire sofferenza, dolore, che ci si debba chiudere in casa. Io rifiuto questi cliché sulla sofferenza dovuta. Bisogna dire a chiare lettere che ci si può sentire sollevati, anche se non è il mio caso. Non c’è nulla di dovuto, ognuno elabora il lutto come desidera”. Selvaggia Lucarelli racconta l’ultima volta che ha visto sua madre: “Una settimana fa. Nonostante avesse…