Segre e l’invito a Chiara Ferragni «Venga al Memoriale della Shoah»- Corriere.it

di Alessia Rastelli

La senatrice: porterebbe qui tanti giovani. Fedez: vorrei Liliana ospite nel mio podcast

«Il Memoriale della Shoah di Milano sorge attorno al binario oscuro, terribile, da cui a tredici anni fui deportata con mio padre Alberto. Da lì, da quell’antro della Stazione Centrale, tra il 6 dicembre 1943 e il 15 gennaio 1945 partirono venti treni pieni di ebrei inviati ai campi di sterminio oppure carichi di prigionieri politici diretti ai campi di concentramento nazifascisti. È un luogo storico e io alla mia età, prima di morire, vorrei che fosse conosciuto da quante più persone possibile, soprattutto dai giovani».

L’nfluencer

Spiega così Liliana Segre il suo invito all’imprenditrice e influencer Chiara Ferragni a visitare quel luogo divenuto oggi uno spazio per non dimenticare, guidata dalla stessa senatrice. «Trascorrendo molto tempo con i miei nipoti — aggiunge Segre— ho capito che il mondo è cambiato. E siccome oltre che intelligente e con 27 milioni di follower, Chiara Ferragni si è già impegnata con il marito Fedez in iniziative civili e sociali, ho pensato fosse la persona giusta da coinvolgere». Sui social in molti hanno elogiato l’idea; qualcuno si è detto rammaricato che sia necessario ricorrere agli influencer per avvicinare…