“Se una donna ti scul*** davanti…”, la sua “censura” – Libero Quotidiano

Sul caso Greta Beccaglia, la giornalista sportiva molestata in servizio dopo il match Empoli-Fiorentina, interviene l’ex sindaco di Treviso Giancarlo Gentilini: “Io censuro completamente quanto accaduto alla giornalista fuori dallo stadio, quella ragazza ha ragione. Ho fatto il legale per 40 anni e per 10 il sindaco, non mi sono mai permesso di toccare a nessuno neanche un capello, io credo che al lavoro non siano permessi gesti di questo tipo, che sono contrari al mio vangelo che è ‘Dio, patria e famiglia’”, precisa.

 

 

 

Nel 2012 da vicesindaco a Treviso, Gentilini però si era attirato le ire delle femministe per aver minimizzato su un episodio analogo: “Non mi ricordo di aver detto che una semplice pacca sul sedere non è un atto di violenza sessuale”, spiega sempre Gentilini. Ma poi dice la sua parlando in generale rilasciando dichiarazioni che creeranno ulteriori polemiche: “Se queste cose sono accettate dalla donna allora, però, è un’altra cosa. Io voglio dire che se una donna scul*** davanti, e attira la voglia e la carica del maschio, allora siamo fuori dal tema” della violenza sessuale. Se il gesto scurrile viene fatto in altre situazioni, come nel caso di Empoli, è da…