«Se non si occupa anche dei migranti a che cosa serve l’Unione europea?»- Corriere.it

di Monica Guerzoni

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento: Bruxelles accetti l’idea di un piano in Nordafrica, come in Turchia

Pi che preoccupato, sono dispiaciuto.
L’incidente con la Francia non chiuso. Come se ne esce?

L’Italia e la Francia sono legate da antica amicizia, culturale oltre che politica — risponde Luca Ciriani, ministro per i Rapporti con il Parlamento —. Ma l’immigrazione un problema grande come una casa, non capisco la reazione esagerata e scomposta della Francia.

Non il governo italiano che ha commesso un errore diplomatico?

No, evidente che Macron ha un problema interno, l’opinione pubblica francese chiede una politica severa sui migranti. Non si capisce perch non debba accadere lo stesso per l’Italia, che quest’anno ha accolto 90 mila persone di cui solo 38 ricollocate in Francia. Non si pu continuare a far finta di nulla, l’Europa batta un colpo.

Quindi non l’Italia che sbaglia, ma l’Europa?

Il governo italiano ha fatto quello che aveva promesso in campagna elettorale. Forse altri Paesi erano abituati a un’Italia che si girava dall’altra parte, ma questo non va pi bene. Non ci si pu chiedere di tenere spalancate le frontiere cos che loro possano tenerle chiuse. Il governo vuole dare un segnale, perch…