“Se ci designate stato terroristico rompiamo le relazioni diplomatiche”

 

Un diplomatico russo ha avvertito che se il suo Paese verrà dichiarato sponsor statale del terrorismo, ciò potrebbe non solo danneggiare le relazioni tra Stati Uniti e Russia, ma potenzialmente interromperle del tutto.

Venerdì Alexander Darchiyev, direttore del dipartimento nordamericano del Ministero degli Esteri russo, ha dichiarato all’agenzia di stampa TASS:

Vorrei citare l’iniziativa legislativa attualmente in discussione al Congresso per dichiarare la Russia “Paese sponsor del terrorismo”. Se venisse approvata, significherebbe che Washington dovrebbe oltrepassare il punto di non ritorno, con i più gravi danni collaterali alle relazioni diplomatiche bilaterali, fino al loro abbassamento o addirittura alla loro rottura. Gli Stati Uniti sono stati avvertiti“.

I senatori Lindsey Graham (Repubblicano) e Richard Blumenthal (Democratico) hanno esercitato pressioni sull’amministrazione Biden per ottenere la designazione del terrorismo, che consentirebbe nuove categorie di sanzioni. Oggi i Paesi designati sono solo quattro: Cuba, Corea del Nord, Iran e Siria.

Il 28 luglio, il Senato ha approvato una risoluzione non vincolante che chiede al Segretario di Stato Antony Blinken di designare la Federazione Russa come Stato sponsor del…