scoperto in un pipistrello un virus molto simile

Covid 19: la ricerca non si arresta. Scoperto in un pipistrello di origine russa un virus molto simile. I dettagli degli studi. 

Pipistrello (Foto da Pixabay)

Marzo 2020 segna per il nostro Paese e per tutto il mondo, l’inizio della pandemia da covid 19. Non si era preparati ad una cosa del genere. Si è assistito per giorni alla confusione più totale su come comportarsi.

Di punto in bianco ci siamo trovati a non poter più ricongiungerci con i nostri cari. Vietati i contatti, le strette di mano. Vietato uscire, prima di ogni altra cosa, se non per acquistare beni di prima necessità.

Fortuna vuole, però, che la ricerca e la scienza non ha mai smesso di andare avanti. Nel giro di pochi mesi sono arrivati i primi vaccini, ma il virus Sars-CoV2 si è mutato in tantissime varianti. Oggi ci sono ancora vittime, ci sono contagi, c’è paura.

Covid 19, dagli studi effettuati su un pipistrello russo viene fuori la presenza di un virus molto simile al Sars-CoV2 

Come accennavamo poco fa, gli studi e la ricerca sul virus, sulle sue mutazioni non è mai cessata. Al contrario, giorno dopo giorno si cerca di fare chiarezza per debellare una volta per tutte questa insostenibile piaga.

Covid 19 virus simile
Virus (Foto da Pixabay)

Sono stati effettuati importanti passi avanti nella ricerca e nello studio…