scende in campo Appendino, Di Battista tiene tutti sul filo- Corriere.it

di Claudio Bozza

Alle 14 si chiudono le candidature per le parlamentarie: occhi puntati su Casalino. Probabile un posto per il «tecnico» Tridico

«Il Movimento è la mia casa politica e sono orgogliosa di farne parte. E quando sei parte di qualcosa devi avere il coraggio di metterti in gioco, anche nei momenti più difficili. Ecco perché ho deciso di mettermi a disposizione della comunità del Movimento 5 Stelle e del progetto di Giuseppe Conte, candidandomi alle parlamentarie». Chiara Appendino, a 24 ore dalla scadenza dei termini, annuncia così la sua corsa per il Parlamento alle elezioni del 25 settembre. Per il leader pentastellato, il profilo di una giovane donna rappresenta una buona ancora da cui provare a ripartire dopo un inesorabile calo dei consensi, amplificato anche dalla scissione varata da Luigi Di Maio.

L’ex sindaca di Torino ha ponderato per giorni la sua decisione, anche perché voleva essere certa che dal punto di vista formale non si presentassero pericolosi inciampi. Appendino, infatti, è stata condannata in primo grado per la tragedia di piazza San Carlo, in cui morirono 3 persone e ne rimasero ferite a centinaia. La sentenza contesta all’ex prima cittadina il «dolo» e non la «colpa». E proprio questo particolare le consentirà di…