scatta l’allarme trombe marine, le zone a rischio – Libero Quotidiano

Caronte spazzato via dall’anticiclone delle Azzorre. È la previsione delle prossime ore, che vedranno l’Italia attraversata dall’aria fresca. Il meteo dunque si ribalterà, lasciando spazio a un’ondata di temporali e grandine che si riverseranno prima sul Triveneto poi su quasi tutto il Centro-Sud. Addirittura i temporali potranno risultare violenti generando in alcuni casi trombe marine e tornado sulla terraferma. La grandine invece potrà scendere come chicchi dalle grosse dimensioni. L’alta pressione delle Azzorre, che in Italia non si vedeva da anni, farà il suo ingresso dalla Porta della Bora (Alpi Giulie) per poi espandersi su tutto il Paese.

Gli effetti saranno dunque in contrasto con quanto assistito negli ultimi mesi: un crollo termico delle temperature fino ai 15 gradi, con una massima di 20°C in Puglia. Stando alle stime di Meteo.it, a subire il tracollo termico saranno in particolare Marche, Abruzzo, Molise e Puglia dove di giorno non si salirà oltre i 25/26°C. Andrà meglio sul resto d’Italia dove la temperatura non scenderà di oltre 3/6°C. Più nel dettaglio la giornata di martedì si aprirà instabile sul Triveneto con temporali sui rilievi, mentre al centro prevarrà il sole e il calo…