Sara Aiello, filmata dal marito durante l’agonia/ È a processo per omicidio colposo

Sara Aiello è morta a 32 anni e il marito l’avrebbe filmata durante l’agonia senza prestarle il necessario soccorso. Questo, secondo l’accusa che lo vedrà a processo per omicidio colposo dal prossimo 14 novembre, il quadro ricostruito dagli inquirenti sul caso della giovane, mamma di due bimbe originaria di Pimonte, deceduta nella sua casa di Pompei il 3 giugno 2015. Sarebbe stato proprio l’uomo a consegnare ai Carabinieri qualcosa che poi sarebbe diventato centrale nell’inchiesta.

Si tratta di un filmato di circa 8 minuti in cui il coniuge, Massimo Marano, anziché chiedere subito l’intervento del 118 per la donna – in preda a una crisi respiratoria – l’avrebbe ripresa con il telefonino mentre era stesa sul letto, ormai morente. Sara Aiello avrebbe chiesto aiuto, riporta Chi l’ha visto? che oggi torna sulla vicenda, ma il marito non avrebbe fatto altro che registrare perché, a suo dire, il medico che la seguiva aveva chiesto la produzione di un video, in costanza dei malesseri che avrebbe lamentato più volte, così da poter focalizzare meglio i sintomi e formulare una diagnosi. Il gup, riporta la trasmissione di Federica Sciarelli, avrebbe…