Salvini? È ora di un nuovo leader per la Lega

Il centrodestra ha stravinto e Meloni ce la farà sicuro, anche per la pochezza degli avversari. Dopo la batosta elettorale nel Carroccio c’è bisogno di un nuovo corso, a partire dal segretario

La vittoria è netta. Svanisce quella che per il centrodestra era l’unica paura e per il centrosinistra l’ultima speranza: non ci saranno incertezze in Parlamento. La Meloni potrà contare sulla maggioranza assoluta sia alla Camera che al Senato. Le stime assegnano al centrodestra più di 110 seggi al Senato e più di 230 alla Camera. Una vittoria per nulla sorprendente vista la pochezza della coalizione di centrosinistra. Dei suoi argomenti, dei suoi programmi e della sua propaganda. Anzi, delle varie coalizioni targate centrosinistra tutte quante pronte a dividersi, esercizio che le ha portate alla sonora sconfitta. Adesso la Meloni riceverà di certo dal presidente della Repubblica l’incarico di formare il nuovo governo. Anche se è la prima volta che una donna diventa presidente del Consiglio?

La Meloni ce la farà di sicuro. A un passo anche dalla maggioranza dei 3/5 dei senatori e dei deputati, quorum sufficiente per fare da soli nomine importanti (Csm, Corte costituzionale). Una doppia maggioranza in Parlamento abbatte ogni possibile ostacolo…