Salvini e Draghi, un colloquio a porte chiuse: tra primati e speranze

Matteo Salvini e Mario Draghi si incontrano a Palazzo Chigi. “Il capo della Lega è lui” afferma il Presidente del Consiglio dei Ministri

Mario Draghi e Matteo Salvini si incontrano, da soli, a Palazzo Chigi. Il loro è un colloquio a porte chiuse di un’ora durante la quale si analizzano numerosissime tematiche di attualità e di economia. Si intavolano, infatti, dei discorsi concernenti l’economia, il fisco, la pratica sulle capienze, in primo luogo nelle discoteche, che il Cdm successivo registrerà.

Ma i due politici si confrontano, in linea generale, su tutto: la loro attenzione si focalizza, infatti, anche sui principali dossier di politiche estera, sui colloqui che il capo del governo ha avuto con i leader dell’Unione Europea, sull’urgente necessità di una politica di difesa comune, che per Ue è diventata vitale e necessaria.

Il dato politico sul quale bisogna porre il focus è proprio l’incontro che è avvenuto e la sua durata. Non si è trattato, infatti, di una singola riunione, ma di un appuntamento che darà il via ad una serie di colloqui e congressi regolari, con cadenza settimanale.

Una scelta molto saggia ed importante che verrà riservata anche agli altri leader ma che, nel frattempo, serve a Salvini per ristabilire, anche all’interno del suo…