sale l’aliquota dal 25 al 35%- Corriere.it

La manovra approvata dal Consiglio dei ministri, in combinato con un decreto fiscale, contiene misure per 35 miliardi. Un documento che si basa su un approccio definito dal governo prudente e realista che tiene conto della situazione economica, anche in relazione allo scenario internazionale caratterizzato dalla guerra in Ucraina, e allo stesso tempo sostenibile per la finanza pubblica. Il pacchetto energia assorbe la maggior parte delle risorse: 21 miliardi di euro per il sostegno a famiglie e imprese contro il caro energia. Ma dove reperire le coperture?

Come aveva gi annunciato nelle scorse settimane, l’esecutivo ha deciso di utilizzare tutto il disavanzo aggiuntivo che aveva stabilito (e cio 21 miliardi di extra-deficit, che faranno alzare il rapporto deficit/Pil al 4,5% per il 2023) per calmierare le bollette di famiglie e imprese. Ad affiancare il deficit, sono attese risorse aggiuntive dalla nuova tassazione sugli extraprofitti delle imprese dell’energia. Da una parte, il contributo straordinario introdotto dal governo Draghi: La manovra interviene con una nuova norma sugli extraprofitti che supera alcuni elementi di contestazione. Recuperiamo circa 2,5 miliardi e alziamo l’aliquota dal 25% al 35% ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni….