Sale la tensione tra i leader. Meloni: «Si cerca l’incidente»- Corriere.it

di Adriana Logroscino

La presidente di Fratelli d’Italia: troppi contestatori, ho chiamato Lamorgese. Salvini attacca Draghi. Letta accusa: Pontida provincia ungherese

«Qualcuno sta cercando l’incidente per poter dire che siamo inaffidabili». È Giorgia Meloni a lanciare il sasso che increspa ulteriormente le acque già agitate dell’ultima domenica di campagna elettorale. Poi arrivano le dichiarazioni di Matteo Salvini che attacca Mario Draghi
per le «parole gravi» sui pupazzi prezzolati.

Mentre Enrico Letta sfida il segretario della Lega «raggiungendolo» in Lombardia, Silvio Berlusconi rimarca la posizione di Forza Italia sui rapporti con l’Europa e Luigi Di Maio avverte: «Votare per Giuseppe Conte: «Significa votare Salvini».

Dopo aver subito una nuova doppia contestazione nelle piazze di Matera e Caserta,
la presidente di Fratelli d’Italia sbotta con una denuncia pubblica:
«Vergogna, è la sesta volta che si lascia spazio ai contestatori che, in mezzo ai militanti, mi insultano e provocano — arringa Meloni sui social — nonostante avessi già sollecitato il ministro dell’Interno a maggiore attenzione. È questa la sua gestione dell’ordine pubblico? Oggi richiamerò Lamorgese che evidentemente non sa fare il suo lavoro. Ma a questo…