Ryanair ha perso 3,7 euro per passeggero, in Italia un quarto dei ricavi- Corriere.it

Ryanair ha chiuso il suo anno finanziario perdendo circa 3,7 euro per ogni passeggero trasportato, un decimo del rosso registrato nei dodici mesi precedenti e si prepara a tornare in attivo gi nel 2022 dopo un triennio in negativo a causa del Covid. questo uno dei risultati pi significativi che emerge dalla lettura del bilancio della principale low cost d’Europa e una delle compagnie con il maggior numero di voli giornalieri nel mondo. Il documento, tra le altre cose, sottolinea il peso specifico sempre maggiore dell’Italia: un quarto dei ricavi dell’intero gruppo stato generato proprio nel nostro Paese.

Il bilancio

Nell’anno finanziario 2022 (che iniziato ad aprile 2021 ed terminato lo scorso marzo) Ryanair ha registrato una perdita netta di 354,7 milioni di euro contro gli 1,01 miliardi di euro dei dodici mesi precedenti. Il fatturato passato da 1,64 miliardi a 4,8 miliardi, grazie anche al balzo dei passeggeri — in conseguenza dell’allentamento delle restrizioni — da 27,5 a 97,1 milioni. Per i successici dodici mesi Ryanair prevede di imbarcare 165 milioni di persone, superando cos i 149 milioni del periodo pre-Covid.

L’impatto delle crisi

Gli incrementi mostrano come l’aumento dei viaggiatori (+253%) sia stato…