Russia stato terrorista? M5s si astiene e una parte del Pd vota contro la risoluzione Ue

“Condanniamo l’invasione russa, ma adesso è il momento di parlare di pace”, dicono i grillini al Parlamento europeo. L’affondo del Terzo polo: “Da loro mai posizione contro Putin”. Tra i dem in tre votano in dissenso (come l’ex leghista Donato)

Oggi il Parlamento europeo ha votato una nuova risoluzione contro la Russia. In particolare, nel documento presentato dal Partito popolare europeo si legge che “il regime di Putin è uno stato sponsor del terrorismo, complice di crimini di guerra e deve affrontare le conseguenze internazionali”. E’ stato approvato da una larga maggioranza di parlamentari europei (494 voti a favore, 58 contrari e 44 astensioni). Ma la notizia è un’altra: i Cinque stelle (e non solo) hanno colto l’occasione un’altra volta per distinguersi e reiterare la propria ambiguità sulla guerra in Ucraina dichiarando la propria astensione. “È più forte di loro, ogni volta che c’è da condannare Putin si nascondono dietro mille scuse pur di non farlo. Senza vergogna”, ha accusato il parlamentare europeo di Renew Europe Nicola Danti. E quale tipo di giustificazione avranno mai addotto i grillini? “In Ucraina è il momento di alzare i toni della pace. La risoluzione che verrà messa ai voti oggi al Parlamento europeo porta invece…