Russia, perché le sanzioni a Putin funzionano ma vanno migliorate- Corriere.it

Pi passano le settimane, pi si intuiscono gli effetti delle sanzioni sulla Russia, dove il crollo dell’economia oggi tre volte pi profondo di quello del 2020 pandemico. Le indicazioni disponibili lasciano intravedere un collasso in vari settori: in aprile, per esempio, le immatricolazioni di auto sono state del 78,5% al di sotto dei livelli dell’anno precedente, anche perch alle fabbriche mancano i componenti occidentali. Non esiste quasi pi un mercato delle auto nuove. Secondo alcuni osservatori persino la produzione di armi sarebbe frenata dalla scarsit di semiconduttori, che la Russia non riesce pi ad importare.

Dunque le misure occidentali contro Mosca mordono e sono destinate a indebolirne il complesso militare-industriale. Negli ultimi giorni per sono apparsi in alcune agenzie statistiche dei Paesi occidentali i primi dati sugli scambi fra questi ultimi e la Russia in marzo, il primo mese pieno di guerra in Ucraina e di misure europee. E quei risultati mettono a nudo le contraddizioni nei settori non coperti da sanzioni o sui quali quelle sul tavolo sono disegnate male.

Salta agli occhi un’esplosione dei pagamenti europei alla Russia e un surplus commerciale record della sua economia su potenze industriali come Germania o…