Rudy Guede, unico condannato per l’omicidio di Meredith, è libero

Quello di Meredith Kercher è stato uno degli omicidi più efferati e casi seguiti della cronaca nera italiana. La studentessa inglese è stata ​uccisa la sera del primo novembre del 2007 a Perugia, dove si trovava per il progetto Erasmus e ritrovata senza vita con la gola tagliata nella propria camera da letto, all’interno della casa che condivideva con altri studenti.

Arrestati all’alba del 6 novembre successivo, Raffaele Sollecito e Amanda Knox, scarcerati il 4 ottobre del 2011, dopo essere stati assolti in appello. Sentenza poi annullata dalla Cassazione che dispose un nuovo processo di secondo grado, celebrato a Firenze e terminato con la condanna dei due giovani. Entrambi si sono sempre proclamati completamente estranei al delitto e l’ultima pronuncia pronuncia della Cassazione li ha assolti in maniera definitiva.

Rudy Guede, la notizia a 14 anni dall’omicidio di Meredith Kercher

Quella di Meredith è anche la storia di Rudy Guede, condannato per concorso in omicidio. L’ivoriano, che all’epoca dei fatti aveva 21 anni, è stato processato con rito abbreviato e poi condannato per concorso in omicidio, in via definitiva, a 16 anni di reclusione. Di fatto è stato l’unico a dover pagare per l’omicidio di Meredith Kercher.

Rudy Guede libero carcere oggi

Di fronte…