rossoneri ai quarti in rimonta, Shevchenko battuto ai supplementari- Corriere.it

di Carlos Passerini

Prima Giroud, poi Leao e Saelemaekers: cos la squadra di Pioli ribalta il Grifone e accede al prossimo turno di Coppa Italia dove sfider la vincente di Lazio-Udinese. Tomori uscito per una fitta al ginocchio che verr valutata oggi

Col brivido, non per il freddo ma per la paura, il Diavolo conquista i quarti di Coppa Italia piegando solo ai supplementari grazie ai neoentrati Leao e Saelemaekers un Genoa mai visto cos vivo e combattivo da mesi a questa parte. Forse non baster a salvare la panchina di Shevchenko — l’arrivo del tedesco Labbadia sembra ormai scontato — ma di certo i liguri ieri a San Siro hanno fatto un figurone. Alla fine, ma solo alla fine, i rossoneri hanno fatto valere la propria superiorit tecnica, dopo che Giroud a un quarto d’ora dal 90’ aveva riacchiappato il gol di Ostigard del primo tempo. Un gran bel sospiro di sollievo per il Milan, inesistente per tutta la prima ora: la Coppa Italia era e resta un obiettivo fondamentale, innanzi tutto perch fra premi e Supercoppa pu valere quasi una decina di milioni, poi perch un trofeo a maggio pu cambiare il volto della stagione e dare sostanza alla crescita del progetto.