Roma, da agosto bus a 2 euro. Regione al lavoro per evitare aumento

Tra mezzi obsoleti, ritardi, cancellazioni, i “continui disservizi” dei trasporti pubblici sono diventati un incubo per i pendolari romani. Che ora lamentano anche l’aumento dei biglietti a 2 euro (da 1,50) e abbonamenti collegati al Sistema Metrebus di Roma e del Lazio che dovrebbe scattare dal 1 agosto 2023. E’ scritto nero su bianco sul Contratto di servizio tra Regione Lazio e Trenitalia. “Quando l’abbiamo scoperto, abbiamo subito diffuso la notizia attraverso i nostri social: un aumento scandaloso a fronte di un servizio di trasporti pubblico che funziona male. Chiederemo ufficialmente di posticiparlo almeno di sei mesi, se non un anno, insomma un tempo utile per avere ammodernamenti infrastrutturali che garantiscano un servizio migliore per tutti i cittadini che ormai non ce la fanno più, ma anche per i turisti che ogni giorno li vediamo brancolare nel buio”, afferma all’Adnkronos Fabrizio Bonanni, presidente del Comitato Pendolari Roma Nord.

“E’ inammissibile – spiega Bonanni – pagare un ticket 2 euro per viaggiare su treni vandalizzati, senza servizi igienici a bordo, la cui metà è senza aria condizionata. I pendolari assistono a continue soppressioni, in media il 30-40% delle corse giornaliere, con punte anche del 50%. I nuovi…