«Roger deve scusarsi con noi»- Corriere.it

di Redazione Sport

L’americano criticato per il comportamento tenuto nell’ultima partita del campione svizzero alla Laver Cup: «Lui deve chiedermi scusa»

È stato criticato per aver vinto una partita. Succede, se gli avversari di quel match sono Rafa Nadal e Roger Federer. Frances Tiafoe e Jack Sock sono i cattivi dell’ultimo ballo del vecchio Maestro svizzero, la coppia americana che ha annullato un match point ai due campionissimi e poi li ha battuti al super tiebreak del terzo set nel doppio che ha chiuso il primo giorno di Laver Cup (poi vinta dal team World). Accusati, Tiafoe e Sock, di aver ecceduto nella ricerca di una vittoria in un torneo sì importante, ma comunque di esibizione. Pronti a mirare al corpo di Roger e Rafa pur di ottenere un punto.

«Ho trovato di cattivo gusto, volgare e villano che quei due americani tirassero a tutta forza in faccia a Federer e Nadal. Lo fanno solo perché non sono capaci di fare altro. Non sanno minimamente cos’è il tennis. Nemmeno lo possono capire», ha commentato Adriano Panatta, icona del tennis azzurro. «Sono dei trogloditi del tennis, ma soprattutto due villani nei confronti di due campioni del calibro e dell’educazione di Federer e Nadal — ha proseguito Panatta —. Ho pensato: Dio perché non mi dai la…