Rocco Commisso, Vlahovic e il calcio all’americana (senza debiti e conti in Delaware)- Corriere.it

Quando, in una recente intervista, Rocco Benito Commisso afferma Qui non c’ nessuno, nessuno come me (forse dimenticandosi il domicilio legale e fiscale condiviso nel Delaware con Milan, Venezia e Roma) non esercita la modestia o la diplomazia ma fa, orgogliosamente, i conti. La Fiorentina non ha debiti finanziari con nessuno, pu contare su un patrimonio netto di 153 milioni, su un azionista, cio lui, che ha versato direttamente nelle casse 75 milioni (solo nell’ultimo esercizio) pi altri 25 milioni con la sponsorizzazione della Mediacom Communications che sempre sua. E adesso che Vlahovic lascia il Franchi della Fiorentina per l’Allianz della Juventus, entreranno meno palle in rete (forse) ma 75 milioni in cassa (di sicuro). Cos come era successo con i 60 milioni per Federico Chiesa.

L’odiata Juve

sempre l’odiata Juventus degli Agnelli-Elkann la controparte nei migliori affari. Il calcio all’americana di Commisso sembra un mix di cuore e ragione, passione e programmazione. Incassa e risparmia. Ma per poi investire, non per tappare buchi. Perfino la ragione sociale del club stata modificata il mese scorso, senza troppa pubblicit: l’Acf Fiorentina spa diventata srl. Motivo? Razionalizzare l’organizzazione societaria scritto nell’atto notarile…