Roberto Vecchioni, Arena Suzuki 60 70 80/ Da ‘Samarcanda’ a ‘Luci a San Siro’

Da sempre sfuggente, il professor Roberto Vecchioni (non dimentichiamo che, anche durante l’apice della sua carriera per un lungo periodo non ha mai abbandonato l’insegnamento), sarà uno dei più graditi ospiti di ‘Arena Suzuki ’60 ’70 ’80‘, il programma in diretta su Rai 1 il 2 ottobre, dopo la riuscitissima prima puntata del 25 settembre, nel quale vecchie glorie del passato ci riportano in anni decisamente meno complicati dal punto di vista sociale e più spensierati. Vecchioni era un cantautore vero, di quelli con chitarra in mano per arrangiare i suoi testi, poi orchestrati in vari modi, ma il suo mood è quello del sussurratore più che dell’urlatore, un cantante che ha fatto sognare con testi intelligenti almeno quattro generazioni.

Chi può dimenticare la ‘Samarcanda’ di ‘oh, oh, cavallo oh, oh’, o il tenero ‘Luci a San Siro’, brani indelebili nella memoria collettiva? Lo show di Rai 1 sarà il pretesto per lasciarci andare ancora nell’animo e incontrare un amico, un cantautore, un insegnante vero, appassionato, che proprio di pedagogia ha parlato poche settimane fa assieme a Gianmarco Aimi del celebre webmag musicale, e rivista…