Ristori per cinema, teatri, discoteche e attività sportive. Il governo prepara il decreto

Un miliardo per sostenere le attività in difficoltà. La sottosegretaria all’Economia Sartore: “Aiuti a fondo perduto e a forfait, erogati direttamente dagli organismi competenti. Il caro bollette? Al momento, nessuno scostamento di bilancio”

Dal caro bollette agli aiuti economici per le attività in difficoltà, toccate dalle ultime misure anti Covid: “Limitatamente ai settori chiusi dai provvedimenti del governo, i ristori ci saranno: sale da ballo, discoteche, ma anche cinema, sport e più in generale il settore dello spettacolo”. La sottosegretaria all’Economia Alessandra Sartore, in quota Pd, assicura che l’esecutivo è al lavoro in vista del Consiglio dei ministri di giovedì e, in una intervista al Messaggero, annuncia il ritorno dei ristori, spiegando gli obiettivi e le modalità di quello che dovrebbe essere l’ultimo decreto legge prima della partita del Quirinale.

I ristori, dice Sartore, seguiranno “esattamente le procedure ormai oleate. Gli aiuti saranno a fondo perduto e a forfait, erogati direttamente dagli organismi competenti”. Riguarderanno anche il turismo, uno dei settori che più di tutti ha sofferto le continue restrizioni. “Ci saranno misure di sostegno”, ribadisce la sottosegretaria, aggiungendo che “già con…