“Rispetto per chi è sottoterra”, l’attacco a sinistra e Michele Serra – Libero Quotidiano

Alessandro Gonzato

Sulla Marmolada sono morte (almeno) 7 persone, ci sono 8 feriti, altri 5 dispersi, ma Repubblica trova il modo di ironizzare sulle dichiarazioni di Luca Zaia. A Michele Serra, nella sua rubrica “L’amaca”, strappano «un breve sorriso le parole del governatore». Quali? Che «una cosa simile non era mai accaduta in Veneto», riporta Serra. Che delle 6 vittime accertate (sono 7), riferisce Serra riportando sempre le parole di Zaia, «tre sono venete». Che sono in azione «squadre venete», per la precisione – affonda Serra – «35 unità venete», e addirittura «un nostro elicottero».

Presidente Zaia: per Serra «in questo momento storico, nel quale è l’umanità stessa che sembra a repentaglio, compresi i veneti, la dimensione localista suona inevitabilmente ridicola».
«Vorrei solo far notare che nel mio oggetto sociale c’è scritto “occuparmi dei veneti”. Se avessi un ruolo nazionale parlerei degli italiani, se ne avessi uno europeo degli europei, e se fossi sindaco mi occuperei dei miei concittadini. Come si fa a polemizzare di fronte a una simile tragedia? Peraltro Serra non lo capisco: è un giornalista, giusto? Le stesse domande e considerazioni dei suoi colleghi…